Violazione del copyright – Festival “Eros e bellezza” utilizza immagine illegittimamente

L’artista statunitense Maggie Taylor che lavora con le immagini #digitali, ha denunciato su Facebook di aver scoperto che un proprio lavoro (“Ragazza vestita d’api”) è stato usato “illegalmente” come immagine di promozione del programma del Festival “Eros e Bellezza” in Italia, definendo l’operazione una “Flagrante violazione del copyright”.
Le immagini digitali una volta immesse sul web possono essere copiate, estrapolate da una pagina tramite apposito link o comunque scaricate con estrema semplicità, con la possibilità di intervenire successivamente sulle stesse e modificarle ai danni del loro autore.
I rimedi classici di tutela dei beni protetti dalla normativa sul diritto d’autore non si sono rivelati idonei a fornire un soddisfacente livello di protezione di dette opere nel contesto digitale.
La Legge n. 633 del 1941, recependo i trattati WIPO e la Digital Millenium Copyright Act fino alla normativa comunitaria (Direttiva 2001/29/CE), ha previsto delle misure tecnologiche atte ad evitare violazioni del Copyright quali le tecniche di criptografia, watermarking, metering system, tecniche DRMS.
Riflettiamo dunque su quello che anche la tecnologia #blockchain può a fare a tutela del diritto d’autore.
#dirittodautore #copyright #tutelalegale